Sono le passioni, e non gli interessi, che governano il mondo

Émile-Auguste Chartier, Marte o giudizio sulla guerra, 1921

famiglia-di-cantoLa DI CANTO SPA è nata grazie alla passione di Vito Di Canto, che ha saputo fare del suo mestiere un’impresa, oggi tra le più accreditate presso il mondo editoriale italiano. Originario di Eboli (SA), ha iniziato a lavorare negli anni ‘70 come autotrasportatore: un lavoro notturno, che gli ha permesso di vivere il doppio: di notte percorrendo circa 500 km senza mai mancare una consegna; di giorno ritagliando le fascette della resa, mentre costruiva la rete dei rivenditori, consultava gli editori, sempre accompagnato dal profumo della carta stampata.

Animato da uno straordinario spirito di adattamento, proprio del Sud più positivo, vitale e creativo, la storia della DI CANTO SPA veicola quella della filiera distributiva editoriale italiana lungo le strade del Cilento. Vito di Canto inizia, infatti, a sollecitare i campeggi lungo la costa ad accogliere i corrieri notturni dell’informazione, e a favorire l’apertura di edicole nei centri abitati, in cui esistevano solo salumerie, mercerie e qualche timido bar. Il terremoto del 1980 nel Vallo di Diano sorprende un sud sprovvisto di strade e di comunicazione e ancor più isolato dalla tragedia, in cui l’arrivo del quotidiano era il contatto con il mondo, foriero di messaggi di sdegno e di speranza. Quell’anno segna il passaggio di Vito di Canto alla distribuzione per la storica Agenzia nazionale “Parrini” e per il Corriere dello Sport. Cambia intanto la stampa, mentre dopo il 1984 nascono le prime tipografie a Salerno. Negli anni ‘90 l’avvento del web consente, infine, di informatizzare gradualmente il sistema, lavorando molto anche sulla resa e la riduzione di spreco della carta stampata. Così, di traguardo in traguardo, Vito Di Canto ha visto crescere la “sua” DI CANTO SPA e aumentare il numero di testate trattate – Paese Sera, Repubblica, la Stampa, l’Avanti, il Secolo XIX, il Corriere per citarne solo qualcuna -, fino ad imporsi quale distributore ufficiale per la zona sud di tutti i quotidiani e le riviste nazionali e locali. Il ricordo più bello? La notte della vittoria italiana ai Mondiali del Mondo del 1982.

vai a I2Zero

Oggi l’Agenzia programma, pianifica e distribuisce pubblicazioni italiane ed estere in tutte le rivendite di giornali dei comuni del mezzogiorno, distinguendosi sempre per qualità e correttezza, elementi che le hanno consentito di riscuotere un grande consenso anche tra gli addetti ai lavori. In poco più di 30 anni di lavoro assiduo e professionale, Di Canto ha acquisito una profonda esperienza delle dinamiche del mondo editoriale e ha saputo costruire una buona rete di relazioni nel settore, interloquendo con i maggiori gruppi editoriali italiani ed internazionali e con i singoli rivenditori, grazie anche all’adozione del software i2.zero (i2punto0@dicantospa.it), disponibile on line.

Questi traguardi sono il nuovo punto di partenza di un sogno: quello di condividere gli strumenti dell’ informazione, chiudendo la filiera distributiva nel passaggio fondamentale dall’editore a ogni singolo cittadino.


Gli snodi fondamentali del percorso di distribuzione della stampa in Italia sono le Agenzie di distribuzione locale. Queste interloquiscono a monte con l’Agenzia Editoriale (gli Editori) e a livello territoriale con i singoli Rivenditori (le Edicole), garantendo a entrambi un servizio professionale, continuo e tracciabile. Dei vantaggi della filiera distributiva gode l’utente finale, ovvero il lettore che ogni mattina si reca all’Edicola per tenersi informato, esercitando di fatto un diritto sociale, riconosciuto dall’art. 21 della Costituzione Italiana

GLI EDITORI E LE AGENZIE DI DISTRIBUZIONE

L’obiettivo comune di tutti i protagonisti della distribuzione della stampa italiana è di assicurare la diffusione dei prodotti editoriali in maniera capillare sui territori, per arrivare ai singoli cittadini anche in casi di emergenza e straordinarietà.

La pianificazione della distribuzione, il posizionamento del prodotto sul mercato e la strategia di commercializzazione sono stabilite dall’Agenzia Editoriale, che ne fa comunicazione all’Agenzia di Distribuzione locale. Questa si impegna anche a intervenire autonomamente durante il periodo di vendita del prodotto sul territorio per massimizzarne la diffusione, contenendo il numero delle copie invendute e ottimizzando i punti vendita esauriti, coerentemente con le indicazioni editoriali di commercializzazione e marketing. Per assolvere al meglio a questo ruolo, fondamentale è la consultazione dei dati storici e statistici del singolo rivenditore, in particolare il rapporto tra la consegna e la resa. 

IMG_9325La Di Canto S.p.A., per assicurare un controllo puntuale e univoco del rapporto tra diffusione nazionale e rivendita al dettaglio, ha dotato i propri reparti resa e distribuzione di impianti di ultima generazione. Il reparto resa si avvale, infatti, di impianti di lavorazione resa certificata, dotati di lettore barcode e fotocellule con separazione per editore e in grado di dividere distintamente le riviste dai quotidiani, inviandoli direttamente nei pallbox.

IMG_9406Il reparto distribuzione, a sua volta, è dotato di impianto di distribuzione a scaffali di ultima generazione con display a led e identificazione punto vendita. Ogni singola Edicola, pertanto, ha il proprio punto di alloggio assegnato, che registra i dati relativi ai quantitativi, pronti per essere consegnati. 

LE AGENZIE DI DISTRIBUZIONE E LE EDICOLE 

Il ruolo delle edicole non è secondario nella gestione del servizio. Esse sono deputate alla vendita al dettaglio di tutti i prodotti ricevuti dall’Agenzia di distribuzione locale con la tempestività, la continuità e l’impegno professionale richiesti per lo sviluppo della diffusione del prodotto editoriale, in linea con le strategie di commercializzazione e marketing stabilite dagli Editori. I dati sulla resa, sulle giacenze dei prodotti in corso di vendita, su eventuali copie danneggiate o prive di supporti integrativi o altri beni allegati, sul venduto sono comunicati all’Agenzia di Distribuzione, che li recepisce per poi elaborarli e comunicarli all’Editore. Ne consegue che il passaggio è molto delicato e la natura stessa del servizio richiede una aggiornamento quotidiano, che la Di Canto S.p.A. ha ritenuto di agevolare fornendo alla propria rete di distribuzione locale un portale web: i2.zero. Grazie a questo strumento, ogni singola edicola può accedere al proprio storico e facilitare la trasmissione dei dati sulla propria attività all’Agenzia di distribuzione. È possibile, infatti, accedere in tempo reale ed interattivo a bolle di fornitura e di resa, all’anagrafica ed alle prenotazioni, fino ai dati di vendita in tempo reale. i2.zero, inoltre, è visualizzabile da qualunque dispositivo, anche smartphone e tablet, e prevede delle opzioni accessorie, come il lettore di barcode emulazione tastiera e la stampante inkjet/laser (formato A4), per la stampa di tutti i documenti ricevuti in formato pdf.

Il Rivenditore, per usufruire di questo servizio messo a disposizione da Di Canto S.p.A., deve attivare il proprio account attraverso una semplice iscrizione alla pagina i2.zero del sito www.dicantospa.it

Direzione:
Sig. Vito Di Canto
Sig.a Evina Di Canto
Sig. Donato Di Canto
Reception:
Sig.a Annarita Gallotta

Gestione rivendite: 
Sig.a Antonia D’Ambrosio

Ufficio diffusione:
Sig. Alberto Coscia
Sig.a Giovanna Pappalardo
Sig.a Teresa Gaeta

Gestione editori:
Sig. Giuseppe Solimene

Contabilità generale:
Sig. Marco Corsaro

Info:
amministrazione@dicantospa.it